(+39) 360 405209 annarosapalpacelli@alice.it

Cattedrale

Cattedrale

La cattedrale metropolitana della Santa Vergine Maria Assunta è il principale luogo di culto cattolico della città di Palermo e sede vescovile dell’omonima arcidiocesi metropolitana. Viene indicata semplicemente come cattedrale di Palermo o localmente in siciliano a cattridali ri Palermu. Dal 3 luglio 2015 fa parte del Patrimonio dell’umanità (Unesco) nell’ambito dell'”Itinerario Arabo-Normanno di Palermo, Cefalù e Monreale”.

Immensa chiesa in stile siculo normanno, fu costruita dai normanni alla fine del XII secolo eliminando una grande moschea araba. Unica parte rimasta inalterata nel tempo sono le absidi, splendide nel loro disegno geometrico; per tutto il resto invece col passare dei secoli sono state apportate delle modifiche, come il portale meridionale in stile gotico-catalano (1453), sorretto da quattro colonne in una delle quali si trova un’incisione araba tratta dal corano (unica testimonianza della presenza di una moschea in tempi arabi); la cupola neoclassica, meravigliosa nel suo aspetto ma un pò in contrasto con il resto della struttura; l’interno è stato trasformato anch’esso in stile neoclassico, diviso a croce latina a tre navate separate da pilastri, bellissimo il prospetto principale che dà su via Bonello, in stile gotico, dove si può ammirare il portale del 1352 dove vi è riposta una statua marmorea raffigurante la vergine col bambino; sempre su via Bonello, alzando la testa, si puo’ ammirare la torre campanaria e i suoi campanili collegati alla facciata da archiponti.

All’interno non si possono non visitare le tombe reali di Federico II, la moglie Costanza D’Aragona, Enrico VI e Costanza D’Altavilla (padre e madre di FedericoII), RuggeroII e Guglielmo D’Aragona. A destra della cappella di S. Rosalia si trova l’entrata alla stanza del tesoro dove è possibile ammirare la corona di Costanza D’Aragona. La cattedrale è dotata pure di una cripta d’origine romanica dove sono sepolti arcivescovi normanni tra cui anche il fondatore della struttura, l’Arcivescovo Gualtiero Offamilio.

Per approfondimenti si rimanda al sito ufficiale della Cattedrale di Palermo: http://www.cattedrale.palermo.it

Skills

Posted on

21 giugno 2015